Conte Ter ci spero…ma non ci credo.

Siamo di nuovo al giro delle consultazioni. Ci ritroviamo, nel bel mezzo di un’emergenza sanitaria e di una crisi economica, ancora a sperare che Conte abbia i numeri e la forza per andare avanti. Io ci spero ma non ci credo. Di solito sono un inguaribile ottimista che vede il bicchiere sempre mezzo pieno. Non questa volta però. Stavolta c’è di mezzo il vero teatro della politica. Che non è una cosa astratta, è una cosa reale. E’ fatta di giochi di potere, dichiarazioni fasulle e attori che non hanno nulla da invidiare ai divi del grande schermo. Purtroppo ci … Continua a leggere Conte Ter ci spero…ma non ci credo.

I soldi del recovery valgono una crisi

Purtroppo prima c’era il bevitore dell’acqua del Po, ora c’è questo personaggio che minaccia di ritirare i ministri e sicuramente domani lo farà. Aprendo una crisi in piena emergenza sanitaria. Ci risiamo. Ci sono riusciti nuovamente, sono riusciti a spolparci, a far parte dei loro sporchi giochi, ma non potevamo fare altro. Purtroppo, per una legge elettorale infame, che non ci ha permesso di governare con una stabilità numerica che non abbiamo mai avuto e che non potevamo avere, siamo di nuovo al punto di partenza. Ci ritroviamo ancora una volta in balia di questi squali della politica. Siamo nelle … Continua a leggere I soldi del recovery valgono una crisi

Semplicità…una parola rivoluzionaria

L’altra sera mi trovavo alla stazione per tornare a casa,mi è capitato tra le mani un giornale che distribuiscono gratuitamente e ho letto una bella intervista all’ambientalista Vandana Shiva. Ho letto un suo libro un po’ di tempo fa, una signora molto preparata e devastante per le cose che dice e  per la semplicità di come fa capire cose molto complesse. Nel suo paese, l’India, si sono suicidati 270 mila contadini dal 1995. Queste le sue parole: Analizzando la crisi del 91 scoprii che un terzo del debito erano spese imposte dalla banca mondiale per finanziare infrastrutture costruite da imprese … Continua a leggere Semplicità…una parola rivoluzionaria